Gare delle giovanili – Successo pirotecnico degli Under 17 di Loria

Gare delle giovanili – Successo pirotecnico degli Under 17 di Loria

Inizio in salita per l’Under 17 in casa del Castellazzo. La squadra di Simona Loria parte un po’ come un diesel e va sotto due volte nel primo tempo. Re (su rigore) e Castagna rimettono le cose a posto, poi Mammarella ci porta avanti 3-2. Ad inizio ripresa i padroni di casa fanno anche il 3-3, ma da questo punto in avanti gli azzurri cambiano passo e vanno in gol con Re, Desopo e Mellace (doppietta) per il 7-3 finale. Settima rete in campionato per Mellace, con una media di un gol ogni 43 minuti. Per la capolista del girone E, prossimo match in casa contro il SCA Asti.
Successo importantissimo raggiunto nel finale per l’Under 16 contro l’Acqui, che consente agli azzurri di mantenere la testa della classifica in compagnia del Casale. I ragazzi di Ciletta sono costretti a inseguire ad inizio ripresa, quando gli ospiti passano in vantaggio dopo 6’. A metà tempo Guida (ottavo centro) firma il pareggio e allo scadere arriva il gol da tre punti, firmato dal neoentrato Mancini. Prossima giornata di scena la trasferta in casa del San Domenico Savio.
Non riescono ad abbattere il fortino dell’Albese, invece, gli Under 15 di Zucco. Nell’ottava giornata i 2007 impattano 0-0, confermandosi miglior difesa del girone (solo cinque gol incassati), ma senza riuscire a sbloccarsi in attacco. Nel prossimo turno in programma lo scontro diretto contro la capolista Cbs in casa dei rossoneri.
Prova di forza degli Under 14 nel match casalingo contro l’Accademia Pertusa; un successo che consente alla squadra di Vallarelli di mantenere un punto di vantaggio sulla prima inseguitrice (Derthona). È Garbellini, dopo appena 6’, ad indirizzare la sfida verso i nostri colori. Sempre nel primo parziale arrotondano Nizza e Palumbo. Nella ripresa confezionano la cinquina Rampelli e ancora Nizza. Nella prossima giornata trasferta in casa della Cbs.
Tris esterno degli Under 14 sul campo del Moncalieri. Sblocca il risultato Villata nel primo tempo, mentre sanciscono il trionfo nella ripresa le reti di Bilanzone e Salerno. Prossimo match a casa Chieri contro il Rosta.

Perla di D’Iglio, ma il Ticino ci supera nel finale

Perla di D’Iglio, ma il Ticino ci supera nel finale

Anche il secondo ko in campionato degli azzurri arriva dopo una prestazione di alto livello ma non capitalizzata a dovere. Resta però intatta la netta sensazione di una squadra capace di fare calcio su ogni campo, di segnare in tutte queste prime dieci giornate, di andare in gol già con undici elementi e di ottenere una media di 2,2 punti a partita. E in entrambe le sconfitte di questo girone A ci sono più rimpianti che colpe.
Contro il Ticino, la squadra di Marca Didu parte forte e dopo 1′ va vicinissima al bersaglio grosso. Uno-due Corsini-Pautassi, con quest’ultimo bravo a liberarsi al tiro a botta sicura, ma Oliveto sventa con una prodezza assoluta. Al primo affondo, i padroni di casa passano con una conclusione da fuori area di Pavesi che Edo tocca ma non quanto basta per evitare il gol.
Conrotto e compagni ritornano a macinare gioco e occasioni. Dopo tanta pressione, al 37′ arriva il pareggio ed è una prodezza balistica di Beppe D’Iglio – vero marchio di fabbrica del nostro regista -, che di esterno destro trova un eurogol.
Nella ripresa sono sempre gli azzurri a fare la partita. Didu prova a vincerla inserendo prima Foglia (palo a portiere battuto!) e poi Bianco, ma è il Ticino a trovare il gol vittoria a 6′ dalla fine con un golazo di Longo.
“Uscire sconfitti dopo una simile prestazione è davvero dura – esordisce Marco Didu nel post gara -. Questo ci deve far capire che per noi è cominciato un percorso diverso. Abbiamo costruito una base importante, abbiamo raggiunto una certa consapevolezza e tutti insieme, ragazzi in primis, desideriamo alzare l’asticella. Bene quindi volerla vincere fino alla fine, ma in alcuni momenti della gara ci vuole comunque ordine anche per cercare di vincere. Sono letture che la squadra deve col tempo saper gestire, soprattutto quando capitano gare un po’ stregate come questa”.
Il bilancio di queste prime dieci gare resta più che positivo: “La media punti è altissima, siamo lì. La squadra però ha margini di crescita. Ora dobbiamo giocarci questo mini-torneo di otto gare per chiudere al meglio il 2021. Nel frattempo, con il direttore e la società, valuteremo come intervenire per rimediare all’infortunio di De Letteriis e alla partenza di Sbarbati. Ora ci attende una sfida molto difficile contro una squadra importante come la Caronnese, che ha giocatori di grande esperienza in questa categoria e un reparto avanzato di alto livello composto da attaccanti molto forti come Esposito, Vitiello, Rocco e Corno”.

RG TICINO-CHIERI 2-1
RETI: 12′ Pavesi (R), 37′ D’Iglio (C), 39′ st Longo (R).
RG TICINO: Oliveto, Fontana, Kambo (28′ st Napoli ), Pavesi, Bedetti (26′ pt Zaffiro), Longo, Battistello, Arcidiacono, Baiardi (36′ st Torin), Longhi, França (33′ st Rosato )
A disp. Bellesolo, Della Vedova, Sorrentino, Ogliari.
All. Celestini.
CHIERI: Edo; Calò, Conrotto, Benedetto, Pautassi (27′ st Ciccone); Balan (36′ st Bianco), D’Iglio, Alvitrez (48′ st Gerbino); Marras (44′ st Bove), Ponsat, Corsini (13′ st Foglia).
A disp. Gragnoli, Morra Bean, Garello, Dumani.
All. Didu.
NOTE: ammoniti Longo, Arcidiacono (R), Corsini, Ciccone (C). Espulso al 45′ st Longo (R).

Under 19, a Vado segnano Garello e Peretto ma non basta

Under 19, a Vado segnano Garello e Peretto ma non basta

Primo ko in gara ufficiale per l’Under 19 di Christian Viola. In casa del Vado gli azzurrini sono costretti due volte a inseguire e per due volte riescono ad agguantare il pareggio. Prima con Garello e poi a 15′ dalla fine con Peretto. Alla nostra Juniores nazionale invece non riesce il terzo recupero dopo il penalty realizzato da Della Rosa.
Prossimo match per ripartire a Casa Chieri contro il Ligorna.

VADO-CHIERI 3-2
ARBITRO: Porzio di Genova.
RETE: 18′ Moscino (V), 26′ Garello (C), st 9′ Della Rosa (V), 30′ Peretto (C), 34′ Della Rosa su rig. (V).
VADO: Ghizzardi, Rebagliati, Nicoletti, Prina, Fontana, Moscino, Bertoni, Turone, Della Rosa, Freccero, Lagorio.
A disp. Venturino, Kola, Accatino, Parodi, Revello, De Cerchi, Iadanza, Gibertini, Damele.
All. Sacco.
CHIERI: Rissone, Garello, Nastasa, Guariento (28′ st Filoni), Capra, Fioccardi, Castelmaro, Pecoraro (22′ st Ruscello), Licciardino (22′ st Peretto), Maniscalco (16′ st Masante), Ciampolillo.
A disp. Bellucci, Iosif, Luzzati, Franco.
All. Viola.
NOTE: ammonito Pecoraro, Castelmaro, (C), Prina (V); calci d’angolo 3-3. Recupero: pt 0′, st 5′.

Giovanili: Palumbo decisivo, Under 14 corsari

Giovanili: Palumbo decisivo, Under 14 corsari

Successo importantissimo degli Under 14 in casa dell’Asti. Gara tosca, ricca di insidie, che i ragazzi di Vallarelli riescono ad aggiudicarsi negli ultimi minuti della sfida, con un glaciale Stefano Palumbo infallibile dal dischetto. Sabato la sfida al centro sportivo Roberto Rosato contro l’Accademia Pertusa.
Di nuovo in solitaria in vetta l’Under 17 di Simone Loria. La Cbs frena contro la Novese, mentre gli azzurri non lasciano scampo al Nichelino Hesperia: doppietta di Mellace e rete di Desopo sanciscono il tris casalingo. Prossimo match in trasferta sul campo del Castellazzo.
Under 16 sull’ottovolante contro il Castellazzo. Gara indirizzata già dopo pochi minuti e in tanti si iscrivono alla festa. Decidono le doppiette di Guida, Spinelli, Valentini e le marcature di Mastrototaro (dagli undici metri) e Di Filippo. Azzurri che condividono il primato a 16 punti con Casale e Acqui, quest’ultimo prossimo avversario a Casa Chieri nel prossimo turno.
Inciampano invece gli Under 15 in casa del Bacigalupo. La gara inizia male e al 7’ i padroni di casa sono già in vantaggio. La squadra di Zucco si riversa in avanti ma il risultato non cambia. Azzurri che devono quindi abbandonare il primo posto (ora Cbs avanti a +2) e cercheranno di riprendere il cammino nella prossima giornata contro l’Albese.
Poker grazie ad uno scatenato Messina per gli Under 14 impegnati nel gruppo B del torneo dedicato alle seconde squadre. Contro il Mirafiori, il Chieri si impone 4-2, risultato confezionato dalla tripletta di Edoardo e dal gol di Massaro su rigore. Prossima sfida domenica in casa del Moncalieri.

Balan & Pautassi: contro la Sanremese è battaglia, ma vinciamo noi

Balan & Pautassi: contro la Sanremese è battaglia, ma vinciamo noi

Ci sono gare che ti lasciano dentro qualcosa di più dei tre punti. Per la forza dell’avversario, per la capacità di lottare su ogni centimetro di campo, perché la consapevolezza è un’arma che non puoi comprare, ma solo costruire. Il Chieri di Marco Didu infligge alla quotata Sanremese la seconda sconfitta consecutiva e firma il settimo successo su nove gare di questo inizio di campionato. Più forte delle assenze, al netto di ciò che potrà essere il futuro, gli azzurri appaiono un gruppo granitico.
Didu per l’esame Sanremese deve fare a meno di bomber Ponsat, ancora malconcio alla caviglia dopo la botta rimediata a Bra. Dentro dal primo Sbarbati come riferimento centrale, con Bianco alla sua destra e Corsini sull’out di sinistra. Per il resto è la formazione tipo. I liguri si mettono a specchio, puntando molto sull’estro e le geometrie di Gagliardi e sulla rapidità di giocatori come Scalzi, Vita e Anastasia.
I primi 25 minuti degli azzurri sono praticamente perfetti, da squadra vera, dotata di qualità e tante certezze. Dopo un paio di occasioni (su tutte la conclusione da fuori area di Benedetto salvata in extremis da Malaguti), al 18’ gli azzurri mettono la freccia. Calò per Balan, che sfrutta il movimento di Sbarbati, entra in area e di sinistro trova l’angolino per l’1-0. Dopo 4’ la Sanremese resta in dieci per il doppio giallo a Bregliano. Il Chieri potrebbe approfittarne, ma sono i liguri a chiudere meglio il primo parziale, andando vicini al pareggio con Scalzi proprio allo scadere.
Nella ripresa si rivede da subito il Chieri di inizio gara. Al 10’ punizione di D’Iglio in mezzo e per un soffio a Conrotto non riesce la deviazione vincente. È il preludio al raddoppio, che arriva al 15’. Angolo di Alvitrez, deviazione al volo di Pautassi sul primo palo e doppio vantaggio per la capolista. La partita sembra in ghiacciaia e in ripartenza Foglia (entrato nel primo tempo per Sbarbati, problemi alla schiena), Bianco e Corsini arrivano diverse volte vicini alla giocata decisiva per il punto esclamativo. Malaguti però tiene in gara i suoi e al 26’ la Sanremese accorcia con Ferrari (in fuorigioco?), lesto ad anticipare tutti sul primo palo su invito di Anastasia.
La spallata però non fa tremare gli azzurri. E, nonostante un tentativo di arrembaggio della squadra di Correale, al 46’ è ancora il Chieri a sfiorare la terza rete, ma la botta dalla distanza di Alvitrez è disinnescata in tuffo da Malaguti.
Il De Paoli resta un fortino (quinta vittoria su altrettante gare, 10 gol fatti e 2 incassati) e domenica ci aspetta il Ticino.

CHIERI-SANREMESE 2-1
ARBITRO: Romaniello di Napoli (Arizzi-Perali).
RETI: 18’ Balan (C), st 15’ Pautassi (C), 26’ Ferrari (S).
CHIERI: Edo; Calò, Conrotto, Benedetto, Pautassi; Balan, D’Iglio, Alvitrez; Bianco (29’ st Marras), Sbarbati (36’ pt Foglia), Corsini (38’ st Ciccone).
A disp. Boschini, Morra Bean, Garello, Gerbino, Dumani, Bove.
All. Didu.
SANREMESE: Malaguti, Acquistapace (38’ st Orefice), Bregliano, Mikhaylovskjy, Anastasia, Gagliardi, Vita, Aita (7’ st Nouri; 19’ st Giachino), Valagusa, Scalzi (16’ st Ferrari), Larotonda (31’ st Fabbri).
A disp. Piazzolla, Maglione, Gemignani, Gatelli.
All. Correale.
NOTE: espulso al 22’ del pt Bregliano (S) per doppia ammonizione. Ammoniti Alvitrez (C), Bregliano, Vita, Valagussa (S).

1 2 3 4 5 134