Il Chieri riparte: Melandri e Varano match winner contro il Ligorna

La squadra di Massimo Morgia ritrova la vittoria dopo un periodo in cui le prestazioni arrivavano ma i punti no. Contro il Ligorna gli azzurri giocano un primo tempo di grande qualità, confezionano almeno cinque-sei palle gol, ne realizzano due, subiscono il momentaneo pareggio dei liguri ma arrivano all’intervallo in vantaggio. La ripresa, sotto una pioggia incessante e un terreno improbabile, è una battaglia senza quartiere, tuttavia Conrotto e compagni più di sciabola che di fioretto riescono a congelare un risultato importantissimo.
Al via Morgia dà fiducia ad Alessandro Bruni dal primo minuto, con Cecchi che ritorna in cabina di regia e davanti il tridente tutta tecnica e velocità composto da Sbordone, Melandri e Varano. Il Ligorna risponde con un 3-4-3 ambizioso, impreziosito da un reparto avanzato dove Chiarabini deve inventare per Mancini e Corsini.
Al 10’ il Chieri è già in vantaggio. Gli azzurri recuperano palla, Sbordone serve Melandri che in corsa dai 20 metri lascia partire un bolide sotto la traversa. Ottavo gol in campionato per l’ex Parma e Matelica, perfettamente a suo agio nel ruolo di falso nueve. Il Ligorna accusa il colpo e nel giro di pochi minuti i padroni di casa sfiorano almeno tre ù volte il raddoppio, prima con Sbordone e poi con due incornate poderose di Pautassi sventate da un Bulgarelli in stato di grazia. Al 34’ Bertoglio ferma Mancini, ma sugli sviluppi dell’azione la giacchetta nera di Conegliano punisce con una punizione dal limite un intervento di Giacinti. Chiarabini si incarica della trasformazione e beffa tutti calciando sotto la barriera: 1-1 e tutto da rifare. Nel finale del primo tempo non mancano le emozioni: prima Melandri impegna severamente Bulgarelli, poi Bertoglio è provvidenziale chiudendo lo specchio della porta con un tempismo eccezionale quando si trova a tu per tu con Chiarabini. E sul ribaltamento dell’azione, il Chieri passa. Assist di Sbordone, controllo e tiro semplicemente perfetti di Federico Varano, giunto al quinto centro in questa stagione (quarto in campionato).
Nella ripresa Morgia cambia spesso assetto, passando a tre in difesa con l’ingresso di Casanova e l’accentramento di Pautassi e poi con l’entrata di Bellocchio per Sbordone. Proprio l’ex capitano della Juniores vice campione d’Italia si rende protagonista di alcune chiusure importanti durante il tentativo di forcing degli ospiti. Ma gli azzurri reggono la spinta dei liguri e non rischiano nulla.
Mercoledì a Vado il recupero della 13ª giornata per continuare su questa strada. Avanti coì ragazzi!

CHIERI-LIGORNA 2-1
ARBITRO: Zago di Conegliano (Cioce di Pisa e Gioffredi di Lucca).
RETI: 10’ Melandri (C), 36’ Chiarabini (L), 42’ Varano (C).
CHIERI (4-3-3): Bertoglio; Campagna, Conrotto, Mosagna (11’ st Casanova), Pautassi; Bruni (1’ st Ozara), Cecchi, Giacinti; Sbordone (15’ st Bellocchio), Melandri, Varano (45’ st Di Lorenzo).
A disp. Luppi, Nouri, Della Valle, Barcellona, Di Sparti. All. Morgia.
SANREMESE (3-4-3): Bulgarelli, Danovaro, Capotos, Gulli, Gallotti, Gnecchi, Zunino, Fasce (39’ st Bennati), Mancini (31’ st Vallerga), Chiarabini, Corsini.
A disp. Atzori, Bettella, Kacorri, Gilardi, Moretti, Ferrone, Grani.
All. Monteforte.
NOTE: ammoniti Giacinti, Varano, Mosagna, Ozara (C), Gnecchi, Danovaro, Gallotti (L).