Con la Sanremese arriva il primo ko della stagione

Dopo quasi tre mesi di lavoro è arrivato il primo ko ufficiale di questa nuova stagione per il Chieri di Morgia. Con il 3-0 subito in casa dalla Sanremese si chiude quindi l’avventura in Coppa Italia degli azzurri ma a testa altissima, perché con una formazione non molto lontana da una Juniores, Pautassi (oggi capitano) e compagni hanno proposto gioco per tutti i 90’ con coraggio e atteggiamento positivo.
Per i sedicesimi di finale Morgia manda in campo una formazione molto giovane (19 anni l’età media) con l’obiettivo di dare minutaggio a chi fin qui ha trovato meno spazio, cercando di fare partita pari con la Sanremese sul piano del ritmo e del palleggio e sfruttando la rapidità di Di Sparti e soprattutto Bragadin. Una formazione del tutto inedita, con Bellocchio e Mosagna coppia centrale, Della Valle davanti alla difesa affiancato dalle mezzali Di Lorenzo e Varano, e con De Riggi al centro dell’attacco.
La Sanremese di Ascoli invece scende in campo per nove undicesimi con la formazione titolare opponendo un 4-3-3 con Taddei in cabina di regia e il tridente formato da Pellicanò, Vitiello e Calderone.
Il Chieri parte bene, ha una mezza occasione con Di Sparti, ma all’11’ una deviazione su una conclusione da fuori di Demontis costringe Bertoglio a raccogliere il pallone dalla porta senza colpe. Tutta la prima mezz’ora vede gli azzurri costantemente nella metà campo avversaria, senza tuttavia trovare la giocata per far male.
Al secondo affondo la Sanremese raddoppia ancora con Demontis, abile a battere Bertoglio (prodigioso due minuti prima su un bolide dello stesso Demontis) con un tiro-cross che si trasforma in un beffardo pallonetto.
Nella ripresa Morgia manda in campo tutti i pezzi da 90: subito Yeboah, Giacinti e Benedetto, poi Sbordone e infine al 24’ anche Melandri.
La reazione immediata c’è eccome, ma la Sanremese ormai ha alzato la serranda, resiste e alla distanza ha ancora la forza per colpire di rimessa e chiudere il match con la terza rete firmata da L’Kaxhiu.
“Noi alla Coppa Italia ci tenevamo, per cui siamo dispiaciuti – esordisce Massimo Morgia in conferenza stampa – Però siamo un gruppo unico e oggi volevo vedere all’opera alcuni ragazzi contro un avversario costruito per vincere. Sono soddisfatto di quello che ho visto e quanto avvenuto oggi mi dà delle indicazioni importanti su questa squadra”.

SANREMESE-CHIERI 3-0
ARBITRO: Fichera di Milano (Marra di Milano e Daghetta di Lecco).
RETI: 11’ e 37’ Demontis, st 37’ L’Kaxhiu.
SANREMESE: Morelli, Bregliano, Manes, Demontis, Vitiello, Taddei, Gagliardini, Calderone, Pellicanò, Fenati, Gerace. A disp. Brizio, Maggi, Bellanca, Spinosa, Scarella, Colombi, Scalzi, Buccino, L’Kaxhiu.
All. Ascoli.
CHIERI: Bertoglio; Nouri, Bellocchio, Mosagna, Pautassi; Di Lorenzo, Della Valle, Varano; Bragadin, De Riggi, Di Sparti. A disp. Luppi, Bruni, Giacinti, Benedetto, Berbero, Sbordone, Cecchi, Johnson Yeboah, Melandri.
All. Morgia.