Ti trovi in: Scuola calcio

#DistantiMaUniti daremo un calcio al coronavirus

#DistantiMaUniti daremo un calcio al coronavirus

Lettera aperta del presidente del club azzurro Luca Gandini a tutti i tesserati del Calcio Chieri.

Cari ragazzi e ragazze,
l’emergenza causata dal Coronavirus ci costringe in questo momento a restare distanti. Sono state prese alcune misure a tutela della nostra salute e tutti noi dobbiamo fare la nostra parte rispettandole scrupolosamente. Il Calcio Chieri 1955 ha già da alcuni giorni deciso di sospendere tutte le attività delle nostre squadre fino al prossimo 3 aprile. E’ stata una scelta inevitabile e determinata dalla volontà di porre al primo posto la salute di tutte le persone che gravitano attorno al mondo Chieri.

Nell’affrontare questa situazione ci sono state e ci saranno ancora difficoltà. Lo avvertiamo tutti, nel lavoro, in famiglia e nella vita di tutti giorni. Difficoltà che sta affrontando anche il Calcio Chieri 1955, ma vi voglio promettere una cosa: quando sarà il momento noi ci saremo. Non vedo l’ora di rivedervi tutti al Centro Sportivo Roberto Rosato, dove porterete come sempre la vostra sconfinata, pura e coinvolgente passione per questo gioco. Osservando i video che ci avete inviato durante il week end, mi fa piacere constatare che questa passione è intatta.
Conservatela gelosamente.
Ne avete bisogno. Ne abbiamo bisogno.
Sono a vostra disposizione e con me tutto lo staff, i dirigenti e gli allenatori.

Luca Gandini
Presidente ASD Calcio Chieri 1955

Scuola Calcio Chieri: attività sospesa fino a domenica 8 marzo

Scuola Calcio Chieri: attività sospesa fino a domenica 8 marzo

L’Asd Calcio Chieri 1955 preso atto del decreto n° 25, 2 marzo 2020 della Regione Piemonte (Ordinanza della chiusura delle scuole), ha predisposto la sospensione dell’attività della Scuola Calcio (annate 2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013-2014) fino a domenica 08 marzo 2020 compreso.
Abbiamo inoltre comunicato alla Delegazione di Torino che non parteciperemo alle gare della
2ª giornata del campionato primaverile.
Ci scusiamo per l’eventuale disagio arrecato, ma desideriamo prendere tutte le precauzioni necessarie al fine di salvaguardare la salute dei nostri
tesserati.
Il presente comunicato è soggetto a modifiche qualora si presentassero aggiornamenti in merito.

Centro Sportivo Roberto Rosato: date e modalità della ripresa degli allenamenti

Centro Sportivo Roberto Rosato: date e modalità della ripresa degli allenamenti

La società Asd CALCIO CHIERI 1955 preso atto dell’ordinanza ministeriale e regionale
che prevede un graduale ritorno alla normalità predispone quanto segue:
• l’attività di Scuola Calcio ripartirà Mercoledì 04 marzo 2020,
• l’attività di Prima squadra, Juniores Nazionale e Settore Giovanile,
si svolgerà come segue:

LUNEDÌ 02/03
15:30/17:00
Juniores
Campo a 11
Spogliatoi 1 e 2 Pavia

17:30/19:00
Giovanissimi 2006 A/B
Campo a 11
A: Spogliatoi 3 e 4 Pavia
B: Spogliatoi 3 e 4 Rosato

18:30/20:00
Allievi 2004
Campo a 7
Spogliatoi 5 e 6 Rosato

17:30/18:30
Portieri 2006/2004

MARTEDÌ 03/03
15:30/17:00
Prima Squadra/Juniores
Campo a 11
Spogliatoi Pavia

17:30/19:00
Giovanissimi 2005
Campo a 7
Spogliatoi 5 e 6 Rosato

18:30/20:00
Allievi 2003 e 2004
Campo a 11
2003: Spogliatoi 1 e 3 Pavia
2004: Spogliatoi 2 e 4 Pavia

17:30/18:30
Portieri 2005/2003

• Possibilità di utilizzare gli spogliatoi e le docce
• Servizio navetta dalla stazione di Chieri attivo

Da mercoledì 4 marzo ripartirà il consueto programma degli allenamenti.

Il presente comunicato è soggetto a modifiche qualora si presentassero aggiornamenti in merito.

Scarica il comunicato completo (all’interno anche i 12 suggerimenti della FMSI – Federazione Medici Sportivi Italiana – per evitare la diffusione del Coronavirus negli impianti sportivi).

Scuola Calcio: la nostra cantera torna in campo

Scuola Calcio: la nostra cantera torna in campo

Un weekend tutto da vivere per la scuola calcio Azzurra. Ricominciano Infatti tutti i campionati e saranno impegnati tutti i giovani della nostra Cantera, dagli esordienti 2007 ai primi calci del 2012.
Oltre venti partite all’insegna del divertimento e del voler mettere in campo quanto appreso durante gli allenamenti in settimana, cercando magari i grandi gesti tecnici che ammiriamo tutti in televisione. Perché il bello del calcio è il gioco in sé, che sia segnare un gol, evitarne uno o far esultare un compagno. Tutto il resto viene dopo, a cominciare dal risultato.

Ecco l’elenco completo delle gare del nostro vivaio (22-23 febbraio):
Esordienti 2007 Chieri Collegno Paradiso
Esordienti 2007 Chieri Sant’Ignazio Sport Esordienti 2008 Torino Chieri
Pulcini 2009 Settimo-Chieri (girone B)
Pulcini 2009 Settimo-Chieri (girone L)
Pulcini 2009 Carmagnola-Chieri
Pulcini 2010 Chieri-Caselle
Pulcini 2010 Chieri-Mirafiori
Pulcini 2010 Chieri-Sisport
Pulcini misti Chieri-Spazio Talent Soccer
Primi calci 2011 Sisport-Chieri
Primi calci 2011 Chieri/Carmagnola/PSG Lenci
Primi calci 2012 Andezeno/Chieri/Salsasio/San Giacomo Chieri
Primi calci 2012 San Mauro-Chieri
Piccoli Amici Chieri/Cbs/Cumiana/Grugliasco

Scuola Calcio, il punto a metà stagione del vicepresidente Tinozzi

Scuola Calcio, il punto a metà stagione del vicepresidente Tinozzi

L’attenzione verso la cantera azzurra a Casa Chieri si respira non appena metti piede al “Roberto Rosato”, un centro sportivo che non molte realtà professionistiche in giro per l’Italia possono vantare. Ma le strutture – per quanto importantissime – rappresentano solo la punta dell’iceberg. La gestione del vivaio improntata verso un miglioramento continuo deve poi avere una ricaduta concreta sul campo e i tanti giovani che hanno esordito in Serie D in questa stagione sono la dimostrazione che alle parole il club azzurro ha fatto seguire sempre i fatti.
Dai più recenti Bellocchio, Ozara, Mosagna, Barcellona, Tollardo, Rossi e Sbriccoli al più “vecchio” Della Valle, tutti valorizzati da Massimo Morgia e dal suo staff, sono davvero tanti i giovani della nostra cantera che si sono guadagnati la chiamata in Prima squadra. E lo stesso è successo nel settore giovanile, dove a diversi ragazzi è stata data l’opportunità di misurarsi nella categoria superiore.
Tutto questo lavoro però ha il suo inizio con la Scuola Calcio e ne parliamo con Riccardo Tinozzi, vicepresidente del club e figura chiave per il settore dei più piccoli vista anche la sua attività professionale di Psicologo dello Sport e della Salute.
L’occasione è il terzo appuntamento con il questionario di valutazione della Scuola Calcio: “Nel corso delle prossime settimane infatti sottoporremo ai genitori dei nostri tesserati l’ormai consueto questionario – spiega Riccardo Tinozzi – Abbiamo scelto questo strumento, tra le attività previste per le società certificate ’Scuola Calcio Elite’, poiché ci permette di conoscere piuttosto a fondo quel che pensano i genitori. Ci mettiamo in gioco a tutti i livelli, come società e come tecnici. È un’occasione importante per focalizzare le attività che vengono apprezzate e quelle su cui invece occorre prestare maggiore attenzione. Abbiamo sempre avuto in passato un ottimo riscontro e sollecitiamo pertanto i genitori a rispondere in modo sincero e autentico (il questionario è anonimo, ndr), facendo una valutazione obiettiva dell’offerta formativa che il Calcio Chieri propone”.
L’attenzione verso il rapporto società-genitori è di primaria importanza per la società di Luca Gandini: “I genitori ci affidano i loro figli da tutti i punti di vista e noi desideriamo assumerci questa responsabilità a tutto tondo, dalla formazione all’educazione sportiva – spiega ancora Tinozzi – È un lavoro molto complesso e, per quanto si cerchi di fare attenzione a tutti gli aspetti, rimaniamo una società dilettantistica. Certo, grazie alla famiglia Gandini siamo strutturati con specifiche deleghe in ogni settore del club, ma non ci sentiamo perfetti e lavoriamo in un percorso di continuo miglioramento tracciato proprio dalla proprietà”.
Ruolo ancora più strategico è quello dei dirigenti accompagnatori: “Siamo loro molto grati, perché rappresentano un valore aggiunto importantissimo e hanno una responsabilità doppia. La loro consapevolezza e il loro senso di responsabilità deve essere ancora maggiore”.
Questa attenzione si manifesta in molti modi, a cominciare dalla presenza di Mirko Di Luca (responsabile organizzativo della Scuola Calcio) e dello stesso Tinozzi nelle chat delle varie squadre dei più piccoli: “L’obiettivo è gestire le relazioni tra le varie componenti della Scuola Calcio: bambini, adulti, allenatori, genitori e dirigenti accompagnatori, con una logica che è quella di affrontare le varie situazioni con spirito collaborativo e di ascolto”.
Un altro punto fondamentale del Chieri è quello legato alla questione del risultato sportivo nelle categorie dei piccoli: “È fondamentale che nella Scuola Calcio ci sia un clima sereno, dove la competitività non sia esasperata e amplificata dagli adulti, e dove non manchi mai il rispetto per avversari e dirigenti arbitro. A tutti i livelli si usa sovente il termine ‘prestazione’ al posto del ‘risultato’, ma poi tutti guardano al secondo – spiega Riccardo Tinozzi – Noi invece desideriamo mettere in pratica l’attenzione alla prestazione e devono farlo tutti, dagli allenatori ai genitori. Quindi cosa ho fatto bene e cosa invece posso fare meglio e migliorare. Non chiediamo ai genitori di fare i tecnici, ma di aiutare i propri figli a focalizzarsi sul loro miglioramento. Anche per questo abbiamo deciso nella nostra comunicazione di dare meno risalto ai risultati della Scuola Calcio. Nel settore giovanile il risultato assume probabilmente più importanza, ma quello che conta davvero è osservare i giovani che arrivano in Prima squadra. La classifica ‘Giovani D valore’ ne è la testimonianza, un riscontro effettivo di questo lavoro e di questa volontà”.
Infine un messaggio: “Sono a disposizione, al fianco di Mirko Di Luca, dei genitori e dei ragazzi per qualsiasi questione legata ai rapporti con i tecnici e con i compagni – conclude Tinozzi – sempre al di fuori tuttavia degli aspetti tecnici perché quella è competenza degli allenatori e dei loro responsabili nel pieno rispetto dei ruoli”.

Le feste del Chieri con General Matic

Le feste del Chieri con General Matic

Le ultime due settimane sono trascorse tra gli ultimi impegni ufficiali delle nostre squadre e le immancabili feste per augurarsi il meglio per le festività natalizie. Hanno cominciato Prima squadra e Juniores con la cena al Green Hotel e nel corso dei giorni successivi sono andate in scena la feste del Settore giovanile e della Scuola Calcio. Protagonista indiscusso di questi festeggiamenti l’Official Partner General Matic.
Calcio Chieri 1955 e General Matic hanno infatti deciso di regalare ad ogni tesserato azzurro una pratica borraccia riutilizzabile in alluminio. Una scelta di responsabilità, con circa 400 borracce distribuite, che vuole contribuire alla diminuzione dell’uso della plastica monouso e alla riduzione dell’inquinamento per trasporti ed imballaggi.
Grande soddisfazione per Stefano Perissinotto, titolare di General Matic: “Siamo felici di come questa iniziativa, in collaborazione con il Calcio Chieri 1955, ci aiuterà a lanciare un messaggio molto importate anche nel mondo sportivo. Il tema dell’ecologia è uno degli argomenti principali dei nostri tempi. Poter aiutare a ridurre l’utilizzo della plastica è fondamentale, così come incentivare l’utilizzo dell’acqua di rete filtrata, buona e controllata, che abbiamo reso disponibile presso un apposito apparato del Centro Sportivo Rosato”.
“Siamo orgogliosi di portare avanti questa iniziativa con i nostri partner di General Matic – sottolinea Luca Gandini, presidente del Calcio Chieri 1955 – e di contribuire ad una causa così importante. Il Chieri con i suoi tesserati si è messo a disposizione, ora tocca ad ognuno di noi”.
Nella gallery qui in basso le foto della festa della Scuola Calcio al Centro Sportivo Roberto Rosato!